L'Abito di Luce dell'Uomo Nuovo

Categorie

Visti di recente

Products not found

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

L'Abito di Luce dell'Uomo Nuovo

Il corpo fisico dell’uomo è l’immagine cristallizzata del corpo luminoso che un tempo era il suo. Questo corpo fisico è animato da un insieme eterico. La fiamma della coscienza, il serpente di fuoco (il fuoco cerebrospinale), le ghiandole endocrine, il sistema nervoso e il sangue corrispondono quindi a un aspetto eterico, a una luce eterica.

9,00

Disponibilità: Disponibile

Codice: 1061
Area tematica:
Casa editrice:
Jan van Rijckenborgh nome iniziatico di Jan Leene, nato ad Haarlem, nei Paesi Bassi, nel 1896. Il suo profondo anelito verso la giustizia lo portò a cercare intensamente la verità e il senso della vita. L'evidente discrepanza tra la fede ufficiale della chiesa e la pratica di vita lo allontanò sempre più dalla chiesa riformata, a cui appartenevano i suoi genitori, e lo portò a contatto con il professor Dr. A. H. de Hartogh (1869-1938). Questo predicatore liberale faceva spesso riferimento alle idee di Jakob Boehme, la cui definizione gnostico-ermetica dei due ordini di natura ispirò anche Jan van Rijckenborgh. Nel 1924, insieme a suo fratello Zwier Willem Leene (1892-1938), si unì alla Rosicrucian Fellowship, fondata nel 1909 da Max Heindel; nel 1929, a entrambi i fratelli fu affidata la responsabilità della sezione olandese della Rosicrucian Fellowship. In questo ambito Jan van Rijckenborgh venne a conoscenza dei manifesti dei Rosacroce e degli scritti di Paracelso e Comenio. Henriette Stok Huyser (1902-1990), che più tardi assunse il nome iniziatico di Catharose de Petri, si unì ai fratelli Leene nel 1930. La loro ricerca spirituale comune li portò a separarsi dalla Rosicrucian Fellowship nell'anno 1935. Così Jan van Rijckenborgh, con i suoi due compagni di viaggio, creò ad Haarlem la Scuola della Rosacroce d'Oro.

Bentornato!